LIBRI EN

 Vi sono molti libri in lingua inglese o spagnola, non tradotti.
Ne elenchiamo alcuni.

 



viable_utopian_ideasViable Utopian Ideas: Shaping a Better World

a cura di Arthur B. Shostak
Università di Princeton, Cornell University

Proutista. Un contributo di 40 autori, che parlano della loro visione del futuro prossimo venturo, compresa la teoria economica PROUT.
Sulla scia dell’attacco al World Trade Center, gli scandali societari, e di altri shock devastanti, è naturale cercare qualche lezione pratica nella letteratura utopica.
In questa collezione di articoli noti sociologi rinnovano l’invito a sviluppare un ordine sociale altruista. Essi affrontano una vasta gamma di argomenti, cercano idee utopiche vitali che possono essere applicate alle società di oggi. (Amazon)


theawakening-of-WThe Awakening of Women

di Shrii Prabhat Rainjan Sarkar

Il risveglio della Donna. In tutta la sua vita, l’autore è rimasto profondamente preoccupato per le condizioni della donna nella società. Ha sostenuto l’emancipazione delle donne dai vincoli del dogma e dell’ignoranza. Come fondatore e presidente dell’Ass. Ananda Marga, ha gettato le basi di una società che accorda agli uomini e alle donne uguale dignità e responsabilità. Questo libro è una raccolta di tutti i suoi discorsi e commenti sui ruoli sociali e spirituali delle donne.

pp. 364, brossura ISBN: 81-7252-093-X
Per informazioni click sul titolo o la copertina.

 


GATT-Krta_pGATT and its Impact on the Indian Economy

di Ac. Krtashivananda Avt.

GATT e il suo Impatto sull’Economia Indiana. L’autore percorre la storia della creazione del WTO (Organizzazione Mondiale del Commercio) e dei suoi tre trattati fondamentali. Regole istituite all’inizio dai paesi emergenti per bilanciare i prezzi di prodotti da loro esportati. In seguito regole modificate e imposte dagli USA e accettate integralmente, salvo qualche piccola modifica, da circa 104 paesi. L’autore inoltre elenca l’impatto dei trattati di ‘libero scambio’, creati per favorire i settori in cui gli USA sono più forti, sulla economia dell’India, essendo egli stesso di origine indiana. E si può chiaramente vedere che è stato l’inizia di una debacle per molte delle economie in via di sviluppo. Ma non solo, anche per la nostra.