POPOLAZIONE: CRESCITA E CONTROLLO di P.R. Sarkar

 popolazione: crescita e controllo 

di P.R. Sarkar


Il contesto socio-economico della società di oggi è profondamente irrequieto e turbolento. La crescita della popolazione, in questo ambiente anomalo, è stata vista come una minaccia all’esistenza della società umana, ma in realtà questo tipo di propaganda non è altro che una maligna cospirazione progettata da interessi di parte. Nessun problema è maggiore della capacità umana di risolverlo. Come tutti i problemi che si presentano all’umanità, il problema della crescita della popolazione deve essere affrontato e risolto in modo corretto.


Nel corso naturale dell’evoluzione, nascita e morte mantengono un certo parallelismo con la continuità del flusso senza fine della creazione. Ogni giorno, con la nascita di bimbi/e, i genitori e altri membri della famiglia sperimentano, naturalmente, grande felicità. Ma è materia di grande dolore il fatto che vi siano alcune persone del governo, o di altre sfere della vita pubblica, che considerano l’aumento del tasso di natalità come una maledizione sociale. Questo atteggiamento negativo è sicuramente una macchia oscura per la razza umana che ha raggiunto un certo grado di sviluppo intellettuale e di conoscenza scientifica.

 Crescita demografica 
È il problema della popolazione veramente un problema naturale? Il problema della popolazione dovrebbe essere considerato nel contesto di due fattori vitali – la disponibilità di cibo e la disponibilità di spazio. Oggi gli esseri umani hanno i mezzi sufficienti per gestire gli alimenti. La terra abbonda di risorse alimentari per nutrire molte volte di più la popolazione attuale. A causa della mancanza di collaborazione coordinata, di uno sforzo collettivo, di un’ideologia adeguata e di una buona pianificazione, la società è stata frammentata in molti gruppi e sottogruppi belligeranti, creando così nazioni ricche e povere.

Come risultato di questa tendenza fissipara, la società non è attualmente in grado di produrre cibo a sufficienza per soddisfare le esigenze umane. La tragedia è che anche se ci sono abbastanza risorse per la fornitura di cibo nutriente a tutti gli esseri umani sul pianeta, a causa dei difettosi sistemi socio-economici, non è stato ancora messo a punto un metodo efficiente per la distribuzione delle stesse.
Inoltre, non vi sarebbe carenza di spazio per vivere sul pianeta se lo spazio esistente venisse correttamente utilizzato. Poiché la terra è stata frazionata a causa di molte arbitrarie restrizioni sociali, economiche e politiche, e dell’influenza pervasiva di dogmi malevoli, le persone non sono in grado di affrontare i problemi in modo naturale. Se si fosse adottato il sistema della “massima utilizzazione e distribuzione razionale” di tutte le risorse naturali, l’eccessiva pressione dei problemi socio-economici potrebbe essere facilmente attenuata.

Che una madre sia fornita di latte materno sufficiente a nutrire il/la suo/a bambino/a appena nato/a, è una legge di natura. Allo stesso modo la natura è stata generosa nel fornire le risorse necessarie a soddisfare la domanda di cibo, e di altri requisiti essenziali, a tutti gli esseri umani. Vi è la necessità che le persone utilizzino in modo corretto queste risorse naturali. La natura stessa non può essere biasimata per la carenza di cibo o di spazio. Questi problemi sono essenzialmente il risultato di errori commessi dagli esseri umani.
E ‘un fatto che la popolazione mondiale è in rapido aumento, e di conseguenza molte persone siano spaventate. Nei paesi capitalisti ci sono ragioni sufficienti per tale timore. In questi paesi l’aumento della popolazione significa un corrispondente aumento della povertà della gente. Ma non c’è motivo per tanta paura in un sistema economico [di tipo] collettivo. In caso di carenza di alimenti e alloggio le persone collettivamente convertiranno le terre sterili in seminativi, aumenteranno la produzione agricola con metodi scientifici e produrranno cibo attraverso processi chimici che utilizzano le potenzialità della terra, acqua e aria. E se questa terra perde la sua produttività, allora gli esseri umani migreranno verso altri pianeti e satelliti e lì si stabiliranno.
Se le persone che vivono nei paesi capitalisti adotteranno volontariamente il metodi del controllo delle nascite per evitare le difficoltà economiche, forse non dovremmo criticarli. Ma va qui ricordato che l’utilizzo di metodi di controllo delle nascite che deformano i corpi di uomini e donne o distruggono le loro capacità riproduttive per sempre non può essere sostenuto, perché in qualsiasi momento ciò può causare una reazione mentale violenta.

 la soluzione del PROUT 

Nelle attuali condizioni socio-economiche, la teoria economica PROUT sostiene una politica integrata e precisa per affrontare il problema della popolazione. Secondo il PROUT, la crescita della popolazione raggiungerà automaticamente un suo livello naturale, in presenza dei seguenti quattro fattori all’interno della società:

  • In primo luogo libertà economica in modo che le persone possano avere una dieta nutriente. In Scandinavia, ad esempio, la capacità di acquisto della popolazione è alta e le persone godono di un buon tenore di vita; grazie a questo non sono afflitti dal problema della sovrappopolazione.
  • In secondo luogo, tutti dovrebbero avere il diritto di godere di buona salute. Se le persone hanno un corpo e la mente sani il loro sistema ghiandolare resta equilibrato, e possono facilmente trasformare la propria energia fisica in energia psichica e la loro energia psichica in energia spirituale. Grazie a questo sforzo, di canalizzare la mente in una direzione spirituale, le propensioni mentali più vili sono facilmente controllabili.
  • In terzo luogo, la gente dovrebbe essere libera da preoccupazioni mentali inutili e ansie. Quando si soffre in continuazione di angustie mentali, la mente si abbandona naturalmente ai più vili godimenti fisici per sbarazzarsi di quella condizione indesiderata. Quando le agonie mentali spariscono, gli esseri umani potranno godere di pace mentale ed essere in grado di assimilare le idee più sottili.
  • In quarto luogo, dovrà essere elevato il livello intellettuale dell’umanità. Con il progresso intellettuale gli esseri umani svilupperanno a 360 gradi le proprie potenzialità psichiche e potranno facilmente evolvere il loro potenziale psico-spirituale. Attraverso un continuo impegno, gli esseri umani saranno in grado di raggiungere la posizione suprema, fondendo la loro singola esistenza unitaria nell’esistenza Cosmica.

Quindi, il problema della popolazione non è solo un problema economico – ma include anche gli aspetti economici, biologici, psicologici e intellettuali.
Oggi le persone danno più importanza alla politica rispetto agli aspetti bio-psicologici ed economici scatenanti la crescita della popolazione.
La teoria che la popolazione aumenti ad un ritmo geometrico mentre la produzione di cibo aumenta ad un tasso aritmetico è profondamente difettosa. Una tale situazione può verificarsi solo in un sistema economico squilibrato. Tale problema non esisterà in un sistema economico progressista e bilanciato.

 economia collettiva 

E’ profondamente sbagliato propagandare l’idea che una popolazione in rapido aumento influenzerà negativamente la struttura economica collettiva. Oggi i capitalisti stanno cercando di controllare la crescita della popolazione attraverso il controllo delle nascite, perché un aumento della popolazione è dannoso per il capitalismo.

In una struttura economica collettiva non ci sarà necessità di sostenere il controllo delle nascite. Piuttosto, un aumento della popolazione aiuterà nella produzione dei beni essenziali.

Buone varietà di sementi, terra fertile, nutrimento adeguato, luce, aria e acqua sono tutti essenziali per una buona riproduzione sia nel regno vegetale sia animale. In questo senso gli esseri umani non sono diversi dalle altre creature…

La scienza ha raggiunto un tale livello che può inaugurare una nuova era. Può produrre cibo sintetico in forma di compresse per aiutare a risolvere i problemi alimentari del mondo. Una singola compressa cibo può essere sufficiente a fornire sostentamento per un giorno intero, quindi non dobbiamo temere l’ aumento della popolazione. Le generazioni future potranno spendere più tempo ed energie per attività psichiche e spirituali sottili, quindi la loro domanda di cibo fisico diminuirà.

Attraverso la ricerca oceanografica sono state scoperte abbondanti risorse alimentari nel mare e sul fondo del mare. Con l’applicazione della scienza e della tecnologia possiamo sfruttare queste risorse per affrontare la sfida del problema alimentare. La crisi che la società di oggi sta affrontando indica che l’umanità non incoraggia la massima utilizzazione e la distribuzione razionale delle potenzialità del pianeta. La scienza oggi viene utilizzato per sviluppare armi da guerra sempre più distruttive, piuttosto che per scopi benevoli e costruttivi.
La società dovrà adottare un sistema economico collettivo per:

  • massimizzare la produzione e la sicurezza economica al fine di controllare l’accumulo
  • garantire la razionale distribuzione della ricchezza collettiva attraverso un sistema cooperativo affiatato
  • attuare una pianificazione socio-economico decentrata
  • e assicurare il massimo utilizzo di tutti i tipi di potenzialità: mondane, sopramondane e spirituali.

Quindi la società fino ad ora non ha adottato un approccio di questo tipo e per questa ragione non è stata in grado di risolvere il problema alimentare.

Invece, sono state promosse forzatamente alcune pratiche disumane di controllo delle nascite. Non solo, tali pratiche sono pregiudizievoli per mantenere un corpo umano e una mente sani, provocano deformità fisica, disturbi, incomprensioni nella vita familiare, disordine mentale e debolezza.
Coloro ai quali sono stati causati tali disturbi psichici perdono il coraggio di affrontare le avversità della vita e la capacità di combattere per la giustizia sociale.

Imporre la paura della crescita della popolazione non è altro che una furba cospirazione realizzata da interessi particolari per sviare le persone e sfruttare la società. Le persone ottimiste di tutto il mondo dovranno unirsi e alzare la voce contro questa atroce cospirazione, e lavorare insieme per costruire una società giusta e benevola.

Fine articolo

Comments are closed.